Buon San Valentino!

Una casa tutta d’amare! Speciale San Valentino

Speciale San Valentino, sei proposte per una Casa tutta d’amare! Vieni a scoprire tutte le altre nostre offerte sul nostro Shop e seguici sulla nostra pagina Facebook!

#1 Cucina Link – Snaidero
#2 Cucina Aliant – Stosa
#3 Letto Ecate – Alf DaFrè
#4 Letto Windsor – Dorelan
#5 Comp. Freedom – Caccaro
#6 Comp. Golf – Colombini 

Matera Arredamenti Il tuo negozio di mobili e cucine a Laterza, Ginosa, Castellaneta, Matera, Taranto, Santeramo, Altamura. Shop online e Outlet Snaidero, Stosa, Colombini, Dorelan, Modo10, Doimo, Presotto, Cattelan Italia, Caccaro, Alf daFrè…

LIVING CORAL: IL COLORE PANTONE DELL’ANNO 2019

Come ogni anno, Pantone ha annunciato il colore dell’anno. Nel 2019 è il PANTONE Living Coral: una tonalità corallo fresca e ricca di vitalità.

Così il Pantone Color Institute spiega il colore dell’anno 2019:

“Un colore caldo e vibrante, dedicato all’ambiente e alla tutela delle barriere coralline che simboleggia un bisogno innato di ottimismo e di esperienze autentiche che creino connessione e intimità.”


Ogni aspetto della creatività viene influenzato dal colore dell’anno


Gli esperti presso il Pantone Color Institute sono ogni anno alla ricerca di nuove influenze cromatiche.

Che piaccia o no, il colore che Pantone decide ogni anno è quello che troveremo ovunque.

Il Colore dell’anno di Pantone influenza lo sviluppo del prodotto e le decisioni di acquisto in diversi settori come moda, arredamento per la casa, design, packaging e grafica.


Pantone Living Coral: un colore effervescente che ammalia l’occhio e la mente


Questa tonalità di corallo con riflessi dorati dona positività, calore e vibrazioni positive.

Living Coral mescola il rosa deciso, una base d’arancio saturato e un sottotono dorato che dona energia e calore.

Living Coral è un colore che fa pensare al mare e all’estate edevoca le barriere coralline. Il riferimento è una scelta fatta per porre una maggiore attenzione sui continui cambiamenti climatici che stanno danneggiando anche le barriere coralline. 


Come arredare casa con il Living Coral?


Inserire questa stravagante tonalità nell’arredamento aiuterà ad infondere energia e ravvivare ogni ambiente della casa.

In casa può essere introdotto come colore di una o più pareti, con pezzi d’arredo come armadi, cucine e divani, oppure con piccoli accessori home decor come vasi e tessili.

L’uso di Living Coral nell’ingresso aiuterà dare un affettuoso benvenuto a chi entra in casa.

Per esaltare un colore o un certo arredo, l’ideale è porlo a contrasto con un altro colore altrettanto vivido. Living Coral si sposa alla perfezione con colori che ricordano il mare, quindi via libera a turchese, blu e verde acqua.

In questo esempio vi è Alicante, la prima cucina nata dal Febal Lab, laboratorio creativo di Febal creato per dare spazio e forma a progetti di giovani designer emergenti.

Al modello in monolaccato lucido azzurro e blu Mediterraneo in foto, si potrebbero accostare dettagli in Living Coral come una parete, sedie, lampadari e altro ancora.

La vivace tonalità corallo si declina bene per piccoli dettagli del decor, come tessuti, stoviglie e accessori per la tavola.

La tonalità così fresca e giovane del Living Coral può esaltare per contrasto pezzi d’arredo dallo stile classico o vintage. A seguire un esempio tra le tante proposte presso Matera arredamenti.

– Arch. Alessandra Marsico per Matera Arredamenti –

Siete interessati a questi prodotti o a soluzioni analoghe?

Potete richiedere informazioni direttamente alla Matera Arredamenti! Basterà chiamare lo 099 82116774 o scriverci all’indirizzo di posta info@materarredamenti.it! Potrete inoltre seguirci sulla nostra pagina Facebook!
Troveremo la soluzione di arredo più idonea alle vostre esigenze!

Venite a scoprire soluzioni come quelle proposte in questo articolo o similari presso il nostro show-room a Laterza.
E ricordate, tanti altri prodotti anche sul nostro shop on-line!

Evergreen del design: Sedia Louis Ghost

Conosciuta come ‘la sedia trasparente’ o ‘la sedia di Starck’, la sedia Louis Ghost è una delle sedute più vendute al mondo.

Inventata da Philippe Starck nel 2002 e prodotta da Kartell, la sedia Louis Ghost è già un’icona.


La sua forma nasce dalle tradizionali poltroncine Luigi XV


Sebbene la forma abbia legami con il passato, il suo materiale la rende assolutamente moderna.

È stato possibile raggiungere questo elegante risultato, dopo anni di ricerca e tentativi, iniettando il policarbonato in un unico stampo.


Un prodotto rappresentativo dell’innovazione e dello stile Made in Italy


La sedia Ghost è trasparente come un fantasma che riplasma la seduta e la riporta, attualizzata, ai giorni nostri.

Questa sedia fa parte di una famiglia la cui capostipite è Marie Ghost, da lei derivano Louis Ghost, Victoria Ghost (priva di braccioli), Charles Ghost (sgabello), François Ghost (specchio), Lou Lou Ghost (seggiolina per bambini).


La sedia Louis Ghost è resistente, impilabile e prodotta in diversi colori


È il jolly da sfoderare nell’arredamento perché si presta ad arredare sia gli ambienti di stile classico, sia gli interni contemporanei.

Louis Ghost, il capolavoro trasparente di Philippe Starck, è così versatile da essere stata utilizzata anche in chiese, università, ristoranti e teatri.


È stata utilizzata dalla famiglia Grimaldi per l’incoronazione di Alberto di Monaco


Dolce&Gabbana, appena visitato lo stand al Salone del Mobile nel 2002, ordinarono 50 Louis Ghost per i loro show room.

Kartell ha festeggiato i 50 anni diBarbietingendo di rosa le Louis Ghost che prendono in questo caso il nome di Lou Lou Ghost.

La sedia Ghost è un evergreen, classica nel design, ma rivoluzionaria nel materiale, adatta a ogni luogo.


Una presenza discreta ma riconoscibile e identificativa


La ‘sedia che non c’è’ è una sedia stabile e comoda nonostante il suo aspetto apparentemente evanescente e cristallino.

Gli oggetti d’arredo in materiali trasparenti donano delicatezza all’ambiente, catturando la luce naturale senza bloccarne il flusso.

Le sedie in policarbonato sono perfette in stanze minute perché visivamente sembrano non ingombrare quindi evitano di appesantire gli ambienti.

Come da prassi, tantissime aziende propongono sedute simili e, come sempre, la Matera Arredamenti permette ai suoi cliente una vasta scelta di prodotti con determinate caratteristiche e con budget differenti.

Sedia Berlino (Target Point)

Sedia Futura (Target Point)

– Arch. Alessandra Marsico per Matera Arredamenti –

Siete interessati a questo prodotto o a soluzioni analoghe?

Potete richiedere informazioni direttamente alla Matera Arredamenti! Basterà chiamare lo 099 82116774 o scriverci all’indirizzo di posta info@materarredamenti.it! Potrete inoltre seguirci sulla nostra pagina Facebook!
Troveremo la soluzione di arredo più idonea alle vostre esigenze!

Venite a scoprire soluzioni come quelle proposte in questo articolo o similari presso il nostro show-room a Laterza.
E ricordate, tanti altri prodotti anche sul nostro shop on-line!

Buon 2019!

Il 2018 è stato un altro anno intenso, pieno di emozioni, soddisfazioni e di incontri, tanti. È stato un anno fatto soprattutto di passione ed impegno, di lavoro e di continui spunti per migliorare quello che facciamo e quello che ogni giorno offriamo ai nostri clienti.


Uno scambio di emozioni da oltre 40 anni!


Il 2018 ha rappresentato per noi anche una data molto importante, ovvero i 40 anni di attività che la Matera Arredamenti e tutto il suo staff ha deciso di festeggiare la scorsa estate in una bellissima festa assieme a tutto il territorio e la popolazione laertina all’interno di uno dei simboli del nostro paese, il Palazzo Marchesale!
Una festa fatta di musica e ti tanti ricordi, di persone che ci hanno accompagnato in questo viaggio lungo 40 anni e di speranza, vera, per costruire un futuro migliore assieme e per il bene di un intera comunità!

E come non ricordare e ringraziare tutti i bambini e ragazzi incontrati nelle scuole di Laterza, Ginosa e Castellaneta che, assieme ai loro professori e dirigenti scolastici, ci hanno permesso di portare avanti seri progetti di formazione ed hanno accolto in modo fantastico il libro “La cassetta degli attrezzi” ormai giunto alla terza ristampa!

Ecco, la base per questo 2019 ormai alle porte é stata solidissima e ci ha insegnato tantissimo.


Buon 2019 a tutti!


Il nostro proposito é proprio quello di prendere tutti questi insegnamenti e superarci ancora una volta, aggiornarci costantemente e crescere assieme a tutti voi senza mollare mai, con l’obbiettivo di fornirvi prodotti di qualità grazie ai nostri partner, ma soprattutto servizi pensati su misura per i clienti, come la progettazione 3d o servizi post-vendita come il trasporto e montaggio grazie alla Matera Traslochi! Perché l’obiettivo impostato assieme a tutto il nostro staff (che non smetterò mai di ringraziare per la dedizione e alla professionalità di ogni singolo giorno) é, come sempre, quello di non deludervi!

Che sia un anno splendido e pieno di opportunità per tutti quanti voi! Buon 2019!

Con affetto e riconoscenza,
Giovanni Matera

BABBO NATALE SCENDE IN PIAZZA: 400 PACCHETTI REGALI PER I PIÙ PICCOLI

Ventitrè dicembre. Mancano pochissimi giorni a Natale. È una domenica mattina tersa e relativamente calda per il periodo dell’anno, che ormai volge al termine.


Per le strade di Laterza si respira già un clima di festa


Molti fuorisede sono già tornati per trascorrere in famiglia e con gli amici le festività. Dalla centralissima Via Roma proviene l’eco di caratteristiche canzoni natalizie. Sembrano intonate da una banda.

Poi, volgendo attentamente lo sguardo verso i suoni di piatti e rullante, si scorge un omone vestito di rosso con tanto di barba. Al suo seguito, diverse persone con cappellino col ponpon e con le mani impegnate nello stringere decine sacchetti regalo. È la squadra dello staff della Matera Arredamenti e dell’Oasi Lipu – Gravina di Laterza per il consueto evento di fine anno “Babbo Natale scende in piazza’’.


Una iniziativa pensata per i più piccoli, veri protagonisti del Natale


I loro sguardi sono carichi di entusiasmo, meraviglia e gioia quando gli viene consegnato il pacchetto regalo contenente vari dolciumi, penne e matite. A fine giornata, saranno oltre 400 i sacchetti donati.

L’allegro gruppo in rosso, ‘scortato’ da un gruppo di giovani suonatori, fa tappa presso bar e negozi di Via Roma per le foto di rito. Singolare anche la reazione dei commercianti nel veder entrare la festosa combriccola, pronta a regalare qualche minuto di spensieratezza e gioia.

Ma è quando si arriva nel piazzale antistante la Chiesa Santa Croce, in occasione della fine della Santa Messa, che il gruppo di ‘babbi natale’ coglie di sorpresa i tantissimi bimbi, regalando loro attimi di autentica felicità. Come autentici sono i loro sorrisi, che entrano nel cuore e ripagano tutte le ore di impegno dedicate alla riuscita della manifestazione.

A mezzogiorno, Piazza Vittorio Emanuele si trasforma in un set fotografico. Grandi e piccini muoiono dalla voglia di fare una simpatica foto con Babbo Natale, venendo accontentati.

Una degna conclusione per questo evento, l’ennesimo rientrante nella più ampia campagna di Matera Arredamenti nel sociale, in partnership con l’Oasi Lipu – Gravina di Laterza e il Ristogreen Rosa&Wanda. Uno scambio di emozioni continuo con il territorio, che dura da oltre 40 anni.

L’appuntamento è già fissato al prossimo anno.

Miki Marchionna

Arredare con il rosso (e non solo a Natale!)

Il rosso si è ritagliato negli anni un ruolo da protagonista nelle festività natalizie. Questo colore porta subito alla mente alcuni dei simboli univoci di questa festa: i fiori delle stelle di Natale, Santa Claus, le bacche dell’agrifoglio.

Il rosso riscalda l’animo, non a caso rappresenta il Natale e l’amore.
Ecco qualche spunto che permetterà di introdurre la tinta scarlatta nelle nostre case per cambiarle il volto nel periodo di Natale o per tutto l’anno.


Le influenze del rosso sull’umore


I colori influenzano la sensibilità e il comportamento dell’individuo. Il rosso è stimolante, vigoroso, simbolo di energia, potenza e calore.

Il rosso è un colore dominante e va dosato nell’arredamento per non rischiare che acquisisca un ruolo da protagonista andando fuori misura.

Il rosso è uno dei colori più utilizzati nella grafica a causa delle sue caratteristiche di vitalità. Esso ha il potere di aumentare la pressione sanguigna, la frequenza respiratoria e di stimolare l’appetito.

È infatti il colore aziendale di marchi come McDonald, Coca-Cola e Barilla.

Se si sta optando per dipingere di rosso le pareti bisogna innanzitutto valutare la tipologia di stanza e magari ridurre il colore ad una sola parete. Lo si deve inoltre combinare con colori adatti per evitare un effetto troppo carico e onnipresente alla vista.


Prima di cominciare, meglio scegliere bene la camera


Per cominciare bisognerà scegliere bene la camera a seconda delle caratteristiche architettoniche. Il rosso sulle pareti tende a rendere l’ambiente cupo e rimpicciolire gli spazi se già angusti o non bene illuminati. Per ottenere un ottimo risultato è fondamentale la presenza di un notevole tocco di luce naturale o artificiale.

Il colore svolge una funzione essenziale nell’arredamento di una casa, rappresenta l’essenza della stessa e trasmette alcune sensazioni.
Il rosso stimola l’appetito, quindi possiamo applicarlo in stanze quali sala da pranzo e cucina.
D’altra parte non è un colore rilassante, per cui per la camera da letto è meglio limitare il rosso a cuscini e complementi da associare a colori neutri.


Quali colori abbinare al rosso?


Scegliendo arredi rossi, l’ideale sarebbe stemperarli combinandoli con colori dalle tonalità burrose o neutre. Nel living, ad esempio, il rosso può andare in abbinamento al legno e al grigio. Il suo grado di calore renderà più accogliente la stanza. Il capo d’arredo in rosso sarà in ogni caso un elemento molto caratterizzante, per questo da dosare con accortezza.

– Arch. Alessandra Marsico per Matera Arredamenti –

A seguire qualche suggerimento di arredi presso Matera Arredamenti con il rosso o in abbinamento ad esso.

Cucina Ola 25 L.E. (Snaidero)

Sedia Esse (Pianca)

Tavolo Wood (Stones)

Siete interessati a questi prodotto o a soluzioni analoghe?

Potete richiedere informazioni direttamente alla Matera Arredamenti! Basterà chiamare lo 099 82116774 o scriverci all’indirizzo di posta info@materarredamenti.it! Potrete inoltre seguirci sulla nostra pagina Facebook!
Troveremo la soluzione di arredo più idonea alle vostre esigenze!

Venite a scoprire soluzioni come quelle proposte in questo articolo o similari presso il nostro show-room a Laterza.
E ricordate, vi aspettano tanti altri prodotti anche sul nostro shop on-line!

Soluzioni originali per personalizzare la tua camera da letto

Serve una grande dose di creatività per riuscire ad inventare nuovi usi e funzioni per oggetti ormai rotti, per continuare a vedere il bello nascosto dietro ragnatele e pitture scrostate, per farcela a far rivivere oggetti e così immaginare per la loro storia un finale differente dalla discarica.


Riciclare e trasformare vecchi oggetti non è solo una pratica eco sostenibile, ma anche una via per ottenere oggetti d’arredo unici ed originali con soluzioni spesso anche low cost


Designer emergenti puntano la loro attenzione proprio sul riciclo, realizzando oggetti estrosi e decisamente unici. Tra questi c’è chi ha la capacità di trasformare oggetti “vecchi” in oggetti “vintage” con accurati restauri e chi, grazie anche a collaborazioni con artigiani, riesce ad esaltare materiali semplici con l’unicità dell’hand made.


Do It Yourself!


C’è anche chi, pur non essendo del settore, se la cava abbastanza bene con il DIY.

Ho riassunto in questo articolo qualche idea per realizzare complementi d’arredo fai da te utilizzando materiali di recupero ed oggetti inutilizzati.

Il focus si concentra sulle camere da letto in cui piccoli dettagli dell’home decorscaturiti dal fai da te possono cambiare il volto della stanza.


Fare un giro in soffitta o nel mercatino dell’usato potrebbe essere l’occasione per trovare spunti per soluzioni non convenzionali e ricercate.


Vecchie porte in legno potrebbero essere sfruttarte per realizzare una testiera del letto dal sapore vintage oppure un vecchio baule, rettangolare e capiente, potrebbe trasformarsi in un pratico comodino unendo la funzionalità del vano contenitore con il design retrò.


Punto di partenza: dimenticare soluzioni pre-confezionate e modelli standardizzati


Utilizzare una scaletta in legno come comodino non darà lo stesso comfort di un capiente e classico comodino ma, in compenso, diventerà il focus della stanza, un vero gioiello del decor fai da te! Se lasciarla in legno grezzo ottenendo un effetto più materico e naturale oppure dipingerla sarà una scelta dettata dallo stile e dai colori dell’arredo già presente.

Ulteriore soluzione semplice e pratica è quella di trasformare un cassetto in comodino da fissare a parete.


La natura può entrare in gioco


Direttamente da madre natura ci arrivano dei preziosi suggerimenti da cogliere al volo e materiali pronti per essere impiegati.

Sostituire la testiera per dare un nuovo look alla camera da letto è un ottimo punto di partenza. Ad esempio assemblando rami e piccoli tronchi (per ottenere un effetto più wild) o tavole di legno (per ottenere un effetto più ordinato ma pur sempre naturale e dal mood ecosostenibile)si potrà dar vita ad una nuova testiera personalissima e green.


Gli elementi chiave per cambiare lo stile della camera da letto: testiera e comodini


Ritornando al comodino, un’idea è quella del comodino sospesoche si può ottenerelegando due robuste funi ad una tavoletta di legno grezzo da appendere al soffitto, un’altra è quella di poggiare accanto al letto un semplice tronco d’albero: comodinooriginale e semplice da realizzare.


Letti in legno o dalle linee essenziali si prestano ad accompagnare i complementi fai da te


Un esempio è FUSHIMI di Pianca, un letto dalle linee essenziali ed eleganti. Armonia, equilibrio e leggerezza: la cultura giapponese ispira il design di questo lettodal carattere mite e suggestivo.

Il legno massello di frassino o di noce canaletto viene fresato e tornito artigianalmente e si traduce in superfici completamente lisce e senza spigoli.

Letto Fushimi (Pianca)

Letto Aladino (Pianca)

Il design del letto ALADINO di Pianca richiama l’idea di un tappeto volante: un tocco d’incanto e di magico fascino trova voce attraverso sofisticati dettagli. A catturare l’attenzione è il decoro perimetrale, che disegna un orlo sinuosamente ondulato, i piedi sonoin rovere. Il letto dalle linee soffici e leggere è disponibile matrimoniale e singolo.

Infine passiamo al letto dei bimbi

Suggerisco due letti che ben si sposano ad arredi fai da te in cui anche i bambini possono essere parte attiva nel processo creativo.

Letto Louise (Bontempi)

Il letto LOUISE  di Bontempi Casa ha la struttura in legno imbottita e rivestita.Lo schienale poggiatesta è caratterizzato dai laccetti laterali e per quanto riguardail suo rivestimento sfoderabile è possibile averlo in tessuto antimacchia.

Letto Duplo (Bontampi)

Il letto DUPLO di Bontempi Casa è completo di rete strutturale e materassocon struttura in acciaio imbottita e rivestita in tessuto o pelle sfoderabile.

Il letto si completa nella parte inferiore di due contenitori estraibili o di bauletto con sistema di sollevamento o di una seconda rete e materasso estraibile. Da una parte la possibilità di raccogliere i suoi giocattoli e sfruttare meglio lo spazio, dall’altra la possibilità di ospitare gli amici.

– Arch. Alessandra Marsico per Matera Arredamenti –

 

Siete interessati a questi prodotto o a soluzioni analoghe?

Potete richiedere informazioni direttamente alla Matera Arredamenti! Basterà chiamare lo 099 82116774 o scriverci all’indirizzo di posta info@materarredamenti.it! Potrete inoltre seguirci sulla nostra pagina Facebook!
Troveremo la soluzione di arredo più idonea alle vostre esigenze!

Venite a scoprire soluzioni come quelle proposte in questo articolo o similari presso il nostro show-room a Laterza.
E ricordate, vi aspettano tanti altri prodotti anche sul nostro shop on-line!

 

 

il miele e le sue infinite proprietà

Il miele è una sostanza zuccherina prodotta dalle api dall’elaborazione del nettare. Il suo colore e le proprietà organolettiche variano a seconda dei fiori da cui proviene il nettare. Il nettare e altre sostanze zuccherine, vengono succhiate dalle api operaie e attraverso l’esofago giungono nella borsa melaria. Qui il nettare e le altre sostanze zuccherine vengono disidratate e sottoposte all’azione di particolari enzimi. Il miracolo del miele avviene a causa del fatto che l’ape più anziana rigurgita e dunque cede all’altra ape “ magazziniera” la sostanza di partenza che ha già ricevuto le prime trasformazioni biochimiche e, via, via, ne subirà altre prima di essere deposto. Tali trasformazioni tengono anche conto delle secrezioni dell’insetto e quando la sostanza deposta si disidraterà lo zucchero prende il sopravvento ed il risultato sarà la formazione del vero e proprio miele che siamo abituati a conoscere.


Il miele immagazzinato dalle api nelle celle, viene estratto tramite centrifugazione.


Viene quindi lasciato decantare per qualche giorno e successivamente riposto in vasetti. Questi gli unici procedimenti che fanno si che il miele mantenga inalterate le sue proprietà organolettiche. Tutti i mieli sono  in origine allo stato liquido, ma con l’abbassarsi delle temperature molti di essi cristallizzano e diventano solidi. Per farli tornare allo stato liquido è sufficiente riscaldarli a bagnomaria ad una temperatura che non oltrepassi i 40°.

Composizione Chimica 

Il miele è composto dal 17,1% da acqua, dall’ 82,1 % da zuccheri, dallo 0,2 % da fibre, lo 0,3 % da proteine, lo 0,2 % da ceneri e da sostanze ed aromi dei fiori, tra cui i pigmenti derivati della clorofilla, tannini e fosfati. Il miele è formato quasi esclusivamente da zuccheri ed è molto importante, nella sua composizione, l’alta concentrazione di fruttosio. Il fruttosio infatti è al 100% un prodotto derivato dalla natura, senza nessun intervento da parte dell’uomo. Gli altri zuccheri presenti nel miele in minore concentrazione sono il saccarosio, il glucosio, il maltosio e il galattosio.

I minerali sono: calcio, fosforo, potassio, sodio, ferro, magnesio, zinco, rame, fluoro, manganese e selenio.

Le vitamine sono: B2, B3, B5, B6, vitamina C e vitamina J.

Gli aminoacidi sono: acido aspartico e acido glutammico, alanina, arginina, cistina, glicina, fenilalanina, istidina, isoleucina, leucina, lisina, prolina, metionina, serina, tirosina, triptofano, valina e treonina.

Proprietà e Benefici del Miele

Curarsi con il miele rappresenta uno dei modi più piacevoli e dolci di ricorrere ai rimedi naturali. Adatto soprattutto alle stagioni dell’autunno e dell’inverno, questa soluzione si rivela però presente, quindi utile, in ogni momento della giornata.


Le sue proprietà curative più note sono quelle antinfiammatorie, antibiotiche e antibatteriche.


Il miele può aiutare nella protezione e disintossicazione del fegato, nel fissare alle ossa calcio e magnesio, e garantire un’azione protettiva dell’apparato digerente. Ottima la capacità di decongestionamento delle vie respiratorie superiori.

Niente di più salutare quindi che utilizzare il miele come soluzione per contrastare il mal di gola. Grazie alle sue proprietà contribuirà sia a ridurre l’infiammazione alla gola, calmando il bruciore e contribuendo a migliorare la respirazione.

Un valido aiuto assicurato anche in caso di tosse. Uno o due cucchiaini in un bicchiere di latte caldo non bollente (a temperatura di consumo) possono fornire un grande aiuto nel trattamento: si potranno così sfruttare le sue proprietà lenitive e addolcire un eventuale rimedio poco gradevole come lo spicchio d’aglio schiacciato (da aggiungere al latte per disinfettare e ridurre l’infiammazione).

Capelli, ma soprattutto pelle secca sono altre due possibili applicazioni per il miele. Mescolato con alcune gocce d’olio, per sfruttarne l’azione emolliente e diluire un po’ il miele stesso, questo rimedio può aiutare la cute a ritrovare l’idratazione perduta in circa 20-30 minuti di applicazione diretta.

Utile contro le scottature e le piccole ustioni, meglio se combinato con yogurt e foglie di sambuco, il miele aiuta ad accelerare la guarigione in caso di acne e afte. Da non dimenticare anche l’efficace azione garantita in caso di punture di zanzare.

Il miele è infine un ottimo energizzante naturale, in grado di sostituire in maniera del tutto naturale i comuni “energy drink” e persino il caffè.

Indicato per l’Infanzia
È particolarmente indicato nella dieta dedicata all’infanzia. Favorisce la fissazione dei sali minerali, cosa che il normale zucchero non è in grado di fare.

Antinfiammatorio e Sedativo
In generale è un ottimo antinfiammatorio per la golaed è indicato per alleviare e ridurre la frequenza della tosse. Ilmiele possiede anche proprietàsedative, molto utili contro l’eccitazione nervosa e l’insonnia.

Antisettico e Antinfiammatorio
Il miele possiede proprietàantisettiche e antibatteriche. Per questo motivo l’applicazione sulle ferite, specialmente su quelle croniche, e sulle ustioni , apporta dei benefici.

Allergie di Stagione
Secondo alcune ricerche la sua assunzione regolare ridurrebbe al minimo le allergie stagionali. A questo scopo è necessario prendere due cucchiainidi miele grezzoal giorno a partire da un paio di mesi prima della stagione delle allergie.

Rinvigorente
Secondo recenti studi il miele fornisce al nostro organismo sostanze essenziali come potassio, fruttosio e sodio che servono a riprendersi dopo una serata di bagordi.

Radicali Liberi
Contiene diversi composti antiossidantiche contrastano l’attività dei radicali liberi. In questo modo prevengonol’insorgere di pericolose patologie come tumori e malattie cardiache.

Antitumorale
Molto rilevante la notizia che arriva da alcuni studi fatti sul mieleprodotto nei parchi dell’Abruzzo, specialmente sul mieledi zafferano. Pare infatti che questi tipi di mielecontengano un’alta percentuale di nutraceutici che sono molecole ad elevata attività antitumorale. Ed è appunto in questi mieli che se ne rilevano quantità significative e nettamente superiori alle medie di altre zone d’Italia.

Fa bene ai Muscoli
Fortifica i muscoli, aumenta la resistenza e ne favorisce il recupero.

Cura la Pelle
Un buon metodo per prendersi curadella propria pelle è quello di bere un bicchiere di latte e miele ogni mattina. Applicato su feriteed ustioni ne velocizza la guarigione.

Foruncoli e Acne
È efficace anche nel trattamento dell’acne. Una piccola quantità applicate sulle zone del viso interessate spesso risolve il problema in breve tempo. Lavare il viso con il mieleè anche un buon metodo per tenere la pelle pulitae tonica.

Digestivo
Chi soffre di disturbi digestivi potrà tranquillamente sostituire lo zucchero con il miele e godere dei beneficiche ne derivano da questa operazione.

Aiuta a Dimagrire
Sebbene contenga molte caloriequando è consumato con l’acqua calda aiuta a digerire i grassi più facilmente. Lo stesso effetto si ottiene se lo si consuma insieme al succo di limone o alla cannella.

Glicemia
Contiene zuccheri semplici che sono una cosa diversa dallo zucchero bianco. La combinazione di fruttosio e glucosio in realtà può aiutare l’organismo a regolare i livelli di zucchero nel sangue e vi sono alcuni mieli che hanno unindiceglicemicobasso in modo da non provocare picchi glicemici.

Le Calorie del Miele

Ogni 100 gr dimieleabbiamo un apporto di circa 300 calorie che sono utilizzabili immediatamente subito dopo l’ingestione. Infatti per questa sostanza zuccherina non è necessaria una digestione preventiva. Per questo motivo chi pratica sport è solito consumarlo sia prima che durante e dopo una competizione o attività sportiva.


Come si vede le proprietà terapeutiche, grazie al contenuto organolettico del miele, sono davvero tante e ciò grazie al contenuto di polifenoli e soprattutto della glucosio-ossidasi un enzima che al termine della reazione chimica da esso prodotta determinerebbe la comparsa di acqua ossigenata e sarebbe proprio tale sostanza a conferire al miele l’attività antibiotica


Tipi di Miele e Proprietà

La sua assimilazionenon richiede nessuno sforzo da parte nostra. È infatti un alimento predigeritodalle api e addirittura arricchito di alcuni loro enzimi molto importanti per l’assimilazione.

I tipi di mielesono molti e con proprietà organolettiche diverse che variano a seconda del nettare con cui le api lo producono. Qui di seguito ne riportiamo i principali tipi e le relative proprietà:

Acacia:  miele di colore chiaro, quasi trasparente e liquido. Disintossica il fegato, sfiamma la gola, leggermente lassativo.

Castagno: di colore molto scuro, ambrato liquido e trasparente. Disinfetta le vie urinarie, favorisce la circolazione, utile in caso di anemia e consigliato ai bambini e agli anziani.

Millefiori: di colore dal bianco all’ambrato, normalmente soggetto a cristallizzazione, antinfiammatorio per la gola e disintossicante per il fegato..

Tiglio: colore da ambrato chiaro ad ambrato scuro, cristallizza finemente, calmante della tosse, sedativo, lievemente diuretico.

Rododendro: miele di colore chiaro, cristallizzato, utile per curare i bronchi, ricostituente, combatte l’artrite.

Agrumi: di colore chiaro, quasi lucido, cristallizza in vari modi, sedativo e utile per l’insonnia e ricco di calcio e di vitamine.

Eucalipto: ambrato, cristallizza finemente, compatto. Calmante della tosse e del raffreddore, anti catarrale ed antibiotico.

Rosmarino: miele bianco cristallizzato molto fine. Cura il fegato e la colite, utile in caso di affaticamento.

Tarassaco: giallo vivo tendente al beige, cristallizzato fine. Indicato per sportivi, depura i reni, le vie urinarie e protegge il fegato.

Girasole: di color giallo paglierino vivo, cristallizzato fine. Ricalcificante delle ossa, combatte il colesterolo.

Ginepro: apporta benefici nelle affezioni respiratorie.

Melata: miele molto scuro, quasi nero, solitamente liquido. Utile per bronchi e faringiti, antisettico delle vie respiratorie.

Lavanda: miele di colore chiaro ambrato, cristallizzato molto fine. Utile contro l’insonnia, digestivo, analgesico, calma le punture d’insetto.

 

– Ernesto Gentile > www.nutergen.it

Consigli in cucina: Sporco difficile? Noi facciamo così!

“Consigli in cucina”, la rubrica che la Matera Arredamenti ha dedicato alla manutenzione delle nostre cucine. Consigli, trucchi e info utili per vedere le nostre cucine, cucine per la vita!

Molti laboratori delle azienda di Arredo eseguono costantemente verifiche di pulizia sui componenti delle cucine con modalità “standard” applicabili alle superfici in laminato, laccato e legno. In situazioni normali si può utilizzare un detergente liquido, neutro, non abrasivo diluito in acqua tiepida, applicato con panno spugna morbido (ad esempio un detergente per stoviglie).


Si consiglia sempre di asciugare con un panno morbido e pulito le superfici dopo il risciacquo per evitare la formazione di aloni.


Nelle situazioni di superfici particolarmente sporche (grasso e/o vecchio) si consiglia:

a) Applicazione sullo sporco di una quantità sufficiente di detersivo liquido concentrato (di buona qualità) mediante un panno umido morbido e non abrasivo (panno spugna); il trattamento con detersivo va esteso poi su tutta la superficie; per lo sporco particolarmente grasso si utilizza, con eccellenti risultati, un buon detersivo sgrassatore universale;

b) Lasciar agire il detersivo (basta 1 minuto), risciacquare con panno spugna e acqua tiepida l’intera superficie, quindi asciugare con panno di cotone, morbido e pulito, per impedire la formazione di aloni di calcare;

c) Nel caso vi siano ancora tracce di sporco, ripetere l’operazione.

In genere gli aloni sono dovuti a tracce di sporco che non sono state trattate con una sufficiente quantità di detersivo per cui il grasso non viene asportato nel successivo risciacquo, ma è distribuito sulla superficie trattata. Alcuni tipi di aloni possono essere dovuti a sostanze non grasse (come il calcare presente nell’acqua) che non vengono solubilizzate dai prodotti su indicati, in questi casi ottimi risultati si ottengono utilizzando prodotti diversi (come prodotti liquidi neutri per la pulizia delle superfici dei bagni) e con aceto bianco.


Non utilizzare mai prodotti in polvere o abrasivi, comepagliette metalliche, utensili appuntiti ecc., salvo in casi espressamente richiesti.


Nel caso sia necessario, utilizzate solo spazzole di setola o utensili di legno e plastica.

L’utilizzo di utensili o prodotti abrasivi, ad esempio detersivi in polvere o spugnette abrasive, comporta il rischio di opacizzare le superfici, asportare o indebolire la pellicola protettiva, oppure togliere parte del disegno presente sulla superficie.

È sconsigliato l’uso di candeggina, ammoniaca e solventi come acetone o alcool (assolutamente da evitare soda caustica e acido muriatico).

E’ buona regola testare eventuali nuovi prodotti su parti non in vista della cucina, per valutare il loro effetto.